Dall’idea al prodotto

Wunder Wood 2019 è il progetto di collaborazione
Università-Impresa organizzato da Fabbro Arredi in collaborazione
con l’Accademia di Belle Arti di Brera – Milano e l’Università di Architettura di Lubiana
per la realizzazione di un complemento arredo di
design ispirato alla Wunderkammer.

Nasce con l’obiettivo di connettere gli studenti Universitari alla realtà produttiva in un’esperienza formativa in cui gli studenti partecipanti hanno la possibilità di sviluppare competenze ed abilità integrative. Il progetto diventa un’opportunità di condivisione di metodologie, strumenti e valori tra il mondo artigianale e quello universitario in un contesto di produzione dove l’obbiettivo finale è la ricerca di nuovi sbocchi nel mercato dell’arredo.

 

I coordinatori in Università

Alessio Princic

nasce a Udine il 9 marzo 1958 e si laurea nel 1982 presso la facoltà di architettura di Ljubljana con la tesi Tipologija in identiteta Slapnicka (Tipologia e identità del paese di Slapnicco), premiata con il Prešeren per studenti. Dal 1983 al 1992 collabora con l’Architetto Federico Marconi a Udine e l’Architetto Pier Guido Fagnoni a Firenze, conseguendo nel frattempo la laurea magistrale a Venezia. Nel 1990 apre il proprio studio a Udine. Dal 2008 al 2016 è docente presso la facoltà di architettura di Maribor, dove tiene le cattedre di Studio 1 e Smart, e dal 2016 è professore ordinario alla facoltà di architettura di Ljubljana. Partecipa a numerosi laboratori di progettazione nazionali ed internazionali e tiene conferenze presso le Università di Milano, Trento, Ljubljana, Trieste e Venezia. Dal 1992 i suoi progetti sono stati oggetto di esposizione in mostre collettive e personali.


Alfred de Locatelli

nasce a Postojna (Slovenia) nel 1960. Dopo il diploma all’Istituto Statale d’Arte di Gorizia in decorazione pittorica nel 1987 consegue il diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia nella sezione di decorazione. Nello stesso anno ottiene il diploma di stilista alla scuola dei Maestri Calzaturieri del Brenta di Stra (Ve). Dopo vari lavori nell’ambito del design e della decorazione, si dedica all’attività didattica. Attualmente insegna Modellistica all’Accademia di Belle Arti a Milano. Ha esposto, oltre che in Italia, in Austria e Slovenia.


In aula

Dall’approfondimento del periodo storico e del fenomeno artistico-culturale Wunderkammer, fino alla sua contaminazione con influenze artistiche contemporanee. Gli studenti partono dall’idea espressa attraverso alcuni schizzi sulla carta, per sviluppare gli aspetti funzionali e tecnici del progetto.

 

La selezione

La giuria composta da
Arch. Alessio Princic – docente presso Facoltà di Architettura di Lubiana
Prof Alfred de Locatelli – docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera – Milano
Patrizia Moroso – Art Director Moroso
Enzo Santese – critico d’arte, scrittore e poeta
Maria Christina Hamel – designer
Fabbro Arredi – supervisore

ha proclamato miglior progetto
“ALICE” di Florian Nagl e Theresa Zellner / Facoltà di Architettura di Lubiana
Il complemento disegnato dai due studenti verrà realizzato da Fabbro Arredi nei termini stabiliti dal bando.

Inoltre la giuria ha evidenziato come meritevoli di menzione i seguenti progetti:
Libreria Butterfly di Martina Tuissi / Accademia di Brera – Milano
L’armadio cilindrico di Yishun Zhang / Accademia di Brera – Milano
Eden di Gabriele Giusto, Nicola Ferla, Johans Prelle Melly / Accademia di Brera – Milano
Staccato di Andrej Majdic / Facoltà di Architettura di Lubiana
Anta Gears di Alessandro Molinari / Accademia di Brera – Milano