Dall’idea al prodotto

Wunder Wood 2021 è il progetto di collaborazione
Università-Impresa organizzato da Fabbro Arredi in collaborazione
con l’Accademia di Belle Arti di Brera – Milano,
l’Università di Architettura di Lubiana
e l’Accademia di Belle Arti G.B. Tiepolo di Udine
per la realizzazione di un complemento arredo di design
ispirato al tema “incognito mobile”.

Dopo il successo della prima edizione, riparte il progetto “WunderWood – perduti nelle meraviglie del legno” con un nuovo tema . L’iniziativa nasce con l’obiettivo di connettere gli studenti Universitari alla realtà produttiva in un’esperienza formativa in cui gli studenti partecipanti hanno la possibilità di sviluppare competenze ed abilità integrative. Il progetto diventa un’opportunità di condivisione di metodologie, strumenti e valori tra il mondo artigianale e quello universitario in un contesto di produzione dove l’obbiettivo finale è la ricerca di nuovi sbocchi nel mercato dell’arredo.

I coordinatori in Università

Alessio Princic

nasce a Udine il 9 marzo 1958 e si laurea nel 1982 presso la facoltà di architettura di Ljubljana con la tesi Tipologija in identiteta Slapnicka (Tipologia e identità del paese di Slapnicco), premiata con il Prešeren per studenti. Dal 1983 al 1992 collabora con l’Architetto Federico Marconi a Udine e l’Architetto Pier Guido Fagnoni a Firenze, conseguendo nel frattempo la laurea magistrale a Venezia. Nel 1990 apre il proprio studio a Udine. Dal 2008 al 2016 è docente presso la facoltà di architettura di Maribor, dove tiene le cattedre di Studio 1 e Smart, e dal 2016 è professore ordinario alla facoltà di architettura di Ljubljana. Partecipa a numerosi laboratori di progettazione nazionali ed internazionali e tiene conferenze presso le Università di Milano, Trento, Ljubljana, Trieste e Venezia. Dal 1992 i suoi progetti sono stati oggetto di esposizione in mostre collettive e personali.

Alfred de Locatelli

nasce a Postojna (Slovenia) nel 1960. Dopo il diploma all’Istituto Statale d’Arte di Gorizia in decorazione pittorica nel 1987 consegue il diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia nella sezione di decorazione. Nello stesso anno ottiene il diploma di stilista alla scuola dei Maestri Calzaturieri del Brenta di Stra (Ve). Dopo vari lavori nell’ambito del design e della decorazione, si dedica all’attività didattica. Attualmente insegna Modellistica all’Accademia di Belle Arti a Milano. Ha esposto, oltre che in Italia, in Austria e Slovenia.

Claudio Papa

Nasce a Catania il 5 maggio 1964. Industrial Designer presso l’I.S.I.A. di Roma nel 1990, per redigere la sua tesi, collabora con l’azienda Piaggio dove lavorerà successivamente per due anni come designer. Contemporaneamente agli studi inizia la collaborazione con diverse aziende italiane maturando la sua professionalità in diversi settori operativi. I più significativi sono quelli dell’arredamento per interni (mobili, divani, poltrone, lampade, accessori per la cucina) e dell’arredo bagno (mobili, accessori, sanitari, vasche e docce idromassaggio in metacrilato, rubinetterie). Ha diretto corsi e tenuto lezioni di progettazione in Italia e all’estero. Dal maggio 2016, è il Direttore del dipartimento di Progettazione ed Arti applicate dell’Accademia di Belle Arti di Udine G.B. Tiepolo (ABA UD).  Dal 2018 Papa è stato chiamato da Albatros, azienda nel settore wellness, come direttore artistico.